Casa
Prodotti
Circa noi
Giro della fabbrica
Controllo di qualità
Contattici
Richiedere un preventivo
Notizie
Wuhan Desheng Biochemical Technology Co., Ltd
Casa ProdottiPreparazione enzimatica

Grado cosmetico CAS della preparazione enzimatica dell'esterasi del colesterolo NESSUN 9026-00-0

Porcellana Wuhan Desheng Biochemical Technology Co., Ltd Certificazioni
Porcellana Wuhan Desheng Biochemical Technology Co., Ltd Certificazioni
Come distributore commerciale dell'agente dell'ospedale, i vostri additivi della metropolitana della raccolta del sangue è molto vestito per i miei bisogni, io pensano che abbiamo stabilire un buon affare a vicenda, grazie!

—— tony

Sono ora online in chat

Grado cosmetico CAS della preparazione enzimatica dell'esterasi del colesterolo NESSUN 9026-00-0

Cholesterol Esterase Enzyme Preparation Cosmetic Grade CAS NO 9026-00-0
Cholesterol Esterase Enzyme Preparation Cosmetic Grade CAS NO 9026-00-0

Grande immagine :  Grado cosmetico CAS della preparazione enzimatica dell'esterasi del colesterolo NESSUN 9026-00-0

Dettagli:
Luogo di origine: EZHOU, CINA
Marca: DESHENG
Certificazione: ISO9001:2008
Termini di pagamento e spedizione:
Quantità di ordine minimo: 10 G
Prezzo: Negotiable
Imballaggi particolari: Film di plastica dell'alluminio o della bottiglia
Tempi di consegna: 1~3 GIORNI DOPO LA RICEZIONE DEL PAGAMENTO
Termini di pagamento: Paypal T/T l/C
Descrizione di prodotto dettagliata
CAS: 9026-00-0 Qualita Standard: Grado cosmetico, grado dell'alimentazione
Purezza: 99% Analisi: HPLC 99%
Evidenziare:

analisi del glutammato deidrogenasi

,

supplementi degli enzimi proteolitici

L'esterasi del colesterolo catalizza l'idrolisi degli esteri dello sterolo nei loro steroli componenti ed acidi grassi. L'enzima è trovato soprattutto nel pancreas, ma è stato individuato in altri tessuti pure. I sali biliari, quali cholate ed i suoi coniugati, sono richiesti per stabilizzare l'enzima nella sua forma polimerica indigena e per proteggerlo da idrolisi proteolitica nell'intestino (Vahouny e Treadwell 1968). L'esterasi del colesterolo trova le applicazioni cliniche nella determinazione del colesterolo nel siero (Allain et al. 1974).

 

Storia:

 

Durante i 1900s in anticipo la sintesi e l'idrolisi enzimaticamente catalizzate degli esteri del colesterolo in presenza di determinati tessuti sono state osservate e descritto state (Kondo 1910, Schultz 1912, Cytronberg 1912, Gardner e Lander 1913, Mueller 1916, portatore 1916, Nomura 1924, Shope 1928, Nedswedski 1935, Klein 1939, Sperry 1935 e Sperry e Stoyanoff 1937).

Nel 1949 e 1950, due carte sono pubblicato state come componente di esteso studio sull'esterasi del colesterolo. Questa ricerca ha descritto un metodo per la preparazione enzimatica grezza che ha messo a fuoco sull'importanza delle emulsioni stabili di colesterolo ed esteri del colesterolo per attività (Yamamoto et al. 1949 e rigonfiamento e Treadwell 1950). Durante gli anni 50, l'esterasi del colesterolo del siero ed i vari tessuti sono stati studiati (Korzenovsky 1960). Nel 1957, Hernandez e Chaikoff hanno studiato le proprietà dell'esterasi pancreatica del colesterolo specificamente ed hanno inventato un metodo torbidimetrico rapido per la stima enzimatica di attività (Hernandez e Chaikoff 1957).

Negli anni 60, Vahouny et al. ha studiato i metodi per la protezione dell'esterasi del colesterolo dall'inattivazione proteolitica (Vahouny et al. 1964). Questo studio accoppiato con la correlazione conosciuta fra la malattia cardiovascolare e l'alto colesterolo nel siero (chiavi 1980 e Goldstein e Brown 2003) ha condotto all'elaborazione dei metodi totali della determinazione del colesterolo nel siero facendo uso dell'esterasi del colesterolo (Allain et al. 1974).

Nel 1989, Kyger et al. ha ordinato un clone del cDNA dell'esterasi pancreatica bovina del colesterolo. Nel 1994, lo studio del punto di riferimento «4S» ha mostrato che per la prima volta quello che abbassa i livelli di LDL con l'uso delle statine potrebbe impedire gli attacchi di cuore e prolungare la vita (Goldstein e Brown 2003). Con tali opzioni del trattamento disponibili e l'esigenza delle prove del colesterolo totale in siero che aumenta drammaticamente, l'esterasi del colesterolo ha quello diventato degli enzimi più ampiamente usati in laboratori clinici (MacLachlan 2000).

 

Specificità:

 

L'esterasi del colesterolo è sintetizzata nelle cellule acinose del pancreas, è immagazzinata in granelli dello zimogeno ed è secernuta come componente di succo pancreatico nel lume dell'intestino tenue (Labow et al.1983). L'esterasi del colesterolo idrolizza una vasta gamma di substrati dell'estere compreso gli esteri del colesterile, i acylglycerides, i fosfolipidi (Brockerhoff e Jensen 1974), gli esteri di retinyl (Fredrikzon et al. 1978), gli esteri della vitamina e gli esteri fenilici (Rudd e Brockman 1984). L'enzima inoltre è stato trovato per avere attività di amidasi (Hui et al. 1993). L'enzima è utile come biocatalizzatore a causa della sua capacità di catalizzare le reazioni di transacylation in un ambiente acqua limitato (Gallo et al. 1977, Kazlauskas 1989 e Feaster et al. 1996).

 

Caratteristiche molecolari:

 

Il gene che codifica l'esterasi del colesterolo in maiali (lipA) è situato sul cromosoma 14 (identificazione del GENE: 100142668). Il gene di LIPA è conservato in essere umano, lo scimpanzè, il cane, la mucca, il topo, il ratto, il pollo, lo zebrafish, la mosca della frutta, la zanzara, i elegans del C., il pombe dello S., S. cerevisiae, gossypii del E., grisea del M., cassa del N., thaliana del A. e riso.

 

Composizione:

 

L'esterasi del colesterolo è una glicoproteina che in presenza degli aggregati dei sali ad un esamero (Hyun et al. 1971). L'esterasi del colesterolo appartiene alla famiglia del popolare beta-idrolasi/dell'alfa (Ollis et al. 1992 e a Cygler et al. 1993). La maggior parte dei membri di questa famiglia sono esterasi e caratteristiche secondarie e terziarie della parte. Quasi tutti usano un meccanismo catalitico dell'esterasi della serina, che somiglia a quello delle proteasi della serina (Kraut 1977).

Numero di accessione della proteina: NP_001116606

Peso molecolare:

  • Monomero: 65 kDa (Hyun et al. 1971)
  • Monomero: kDa 43,3 (teorico)
  • Esamero: 400 kDa (Hyun et al. 1971)

PH ottimale:

  • Per esterificazione, 6.1-6.2 (Vahouny e Treadwell 1968)
  • Per idrolisi, 6.6-7.0 (Vahouny e Treadwell 1968)

Punto isoelettrico:

  • 7,91 (teorico)

Coefficiente di estinzione:

  • 86.680 cm-1 m.-1 (teorico)
  • E1%,280 = 20,01 (teorico)

Residui attivi del sito:

  • Serina (S194)
  • Istidina (H435)
  • Aspartato (D320)

Attivatori:

  • Sali biliari
  • Cholate (Vahouny et al. 1964)
  • Glicocolato (Vahouny et al. 1964)
  • Taurocholate (Vahouny et al. 1964)

Inibitori:

  • PMSF e p-cloromercuriobenzoato (Hyun et al. 1971 e Vahouny et al. 1964)
  • Fluorophosphate diisopropilico (Momsen e Brockman 1976)
  • Hg2+, AG + e detersivi ionici
  • Carbammati arilici (Feaster et al. 1996)

Applicazioni:

  • Determinazione di colesterolo in siero ed in plasma, con l'ossidasi del colesterolo o la perossidasi
  • Sintesi degli alcool otticamente attivi e degli acidi carbossilici (via idrolisi, esterificazione, o transesterificazione dell'estere)

Dettagli di contatto
Wuhan Desheng Biochemical Technology Co., Ltd

Persona di contatto: Sales Manager

Telefono: +8615071057538

Invia la tua richiesta direttamente a noi (0 / 3000)